Google+

venerdì 2 dicembre 2011

Il vaccino "salato" di Gambettola

Nel paese della nonna di Federico Fellini, Gambettola, è stata vinta una causa riguardante la vaccinazione di un bambino, che i suoi genitori hanno fatto presso il giudice di pace.
In questo episodio si vede quello che i vaccinatori delle ASL amano in particolar modo, cioè l ignoranza mascherata da informazioni assolutiste o vaghe e in questo caso, anche l arroganza di poter emettere delle sanzioni pecuniarie a danno dei genitori che rifiutano il vaccino.

Questa volta non gli è andata bene.

Per leggere l intervista completa di Informasalus, seguite i link.
Amplify’d from www.informasalus.it
vaccini
Vi siete rifiutati di vaccinare il bimbo e siete stati multati.
«È arrivata la sanzione di 250 euro. Abbiamo fatto ricorso per salvaguardare il nostro inalienabile diritto di decidere per il bene di nostro figlio. Eravamo obiettori, certo, ma c’erano ragioni profonde e soprattutto l’Ausl non ci aveva comunicato esattamente che cosa può comportare la vaccinazioni. Un omissione secondo noi non di poco conto».

Happy end, per voi: il giudice di pace vi ha dato ragione.

«Certo. Tanta gioia e anche sollievo, non lo neghiamo, anche se avremmo evitato volentieri questo iter legale. In futuro cosa succederà? Noi non siamo a priori contro le vaccinazioni per nostro figlio, ma ribadiamo: ci deve essere spiegato che cosa possono comportare per metterci in condizione di scegliere autonomamente e con cognizione di causa se farle fare al bambino oppure no».


Read more at www.informasalus.it