Google+

sabato 17 dicembre 2011

L' attrice Veena Malik e i fondamentalisti pachistani


Questa stupenda donna è un attrice e modella pachistana che si chiama Veena Malik, è scomparsa da giovedì a Mumbai in India, è stata fatta una denuncia di scomparsa da parte del regista con il quale stava lavorando a un film intitolato "Mumbai 125 kilometers". Prima di questa notizia era nota una polemica tra i fondamentalisti islamici pachistani per la copertina del giornale per uomini FHM India di dicembre che vedete sotto, più precisamente per quello che sembra un tatuaggio ben visibile sul braccio sinistro, «Isi» (Inter Secret Intelligence, il servizio segreto militale pachistano) che l attrice attribuisce ad un fotomontaggio e per il quale ha fatto causa a questa rivista, andate qui per i dettagli.


Forse l attrice ha fatto perdere traccia di se in seguito a delle minacce che presumo gli arrivassero già da molto tempo perchè era già in polemica con i fondamentalisti islamici quando aveva partecipato al grande fratello indiano, forse è stata rapita....insomma in questo momento non è possibile sapere dove sia o se sia ancora al mondo, mi preoccuperò di aggiornare questa notizia non appena ci saranno novità.
Per ora è bene dire, per chi non lo sapesse, che India e Pakistan non sono propio amiconi, si accusano reciprocamente da anni in una specie di guerra fredda, quindi per un indiano il vedere una donna pachistana "marcata" dal servizio segreto del suo paese non fa altro che avvalorare la sua avversione verso il Pakistan, mentre per un pakistano è un offesa a tutte le balle di pace che costruisce ogni giorno verso l India. Il risultato di questo sporco affare è che ora i fondamentalisti islamici pachistani considerano questa bellissima loro compaesana come una collaborazionista del loro nemico con enorme ipocrisia perchè se da una parte odiano gli indiani, dall altra nascondono questo odio con una maschera di bontà e lo stesso penso che facciano gli indiani con i pachistani, il solito teatrino di chi si vuole "tanto bene" dove uno dipinge l altro come il "cattivo" e se stesso come il "buono" (la solita banalità del male).
La copertina di FHM India ha spostato mediaticamente la bilancia di chi ha ragione tra i due contendenti a favore dell India, con o senza il consenso di Veena, che sotto appare in una foto che presumibilmente avrebbe dovuto fare da copertina in cui  assomiglia vagamente a una sexy militare armata di bomba a mano, nello stesso modo l ho vista sdraita in un altra foto nel servizio fotografico all interno della rivista, delle foto sexy provocatorie le definirei io....ma quell ISI.....quell ISI da chi è stato voluto, visto che la stessa rivista ha contro denunciato la bella Veena?


Per chi magari credesse che Veena sia una delle tante sgallettate seminude e per tutti gli altri, guardatevi  questo pepatissimo video in cui dimostra una bellezza, una grinta e una veemenza che nulla ha da invidiare alle ucraine FEMEN, lei è assolutamente fantastica! e una lingua veramente scomoda! pensate che ha avuto il coraggio di accusare di pedofilia il clero islamico parlando con uno studioso dell islam alla TV pachistana, quando l argomento della polemica era la sua partecipazione a "Bigg Boss", il grande fratello indiano.