Google+

domenica 1 luglio 2012

Le FEMEN accolgono "festosamente" il dittatore Lukashenko

Il dittatore bielorusso Lukashenko che è stato accusato e sanzionato per violazione dei diritti umani e repressione politicaoggi è in visita a Kiev. Quindi le amorevoli FEMEN hanno pensato bene di organizzare una manifestazione di "benvenuto" questa mattina di fronte allo stadio Olympic ricordando quello che il servizio segreto di quel paese gli aveva fatto passare. Queste benedette ragazze indossavano passamontagna neri e impugnavano dei bastoni di plastica che si usano a Carnevale per far vedere la loro aggressività in modo minaccioso ma come sempre non hanno fatto male a nessuno, quando gli agenti le hanno aggredite si sono limitate alla loro resistenza passiva. A rappresentare il fetente Lukashenko tra le FEMEN c era la grande Alexandra che rifaceva lo stesso dittatore come era già capitato in Bielorussia di fronte alla sede dei servizi segreti noti come KGB.
Come si vede dai video le hanno spremute per terra come se fossero sardine da inscatolare e poi le hanno portate in un posto di polizia in metropolitana.
Per vedere come orrendamente sono state trattate in Bielorussia dal KGB, andate qui.
Per il loro articolo tradotto e le foto complete, andate qui.

Video di Kitty Green


KGB-euro-2012 from FEMEN Video on Vimeo.

Video di corriere.it  +  le foto del corriere.it



Video di repubblica.it  + le foto di repubblica.it



Foto di Jaroslav Stout




In questa foto sopra Sasha è per terra mentre i due poliziotti se la prendono comoda, sembra che quello sopra di lei gli stia facendo un massaggio.Vedo che anche gli uomini sono carini in Ucraina!


Questa sopra è Yana Zhdanova a cui ho dedicato due articoli, questo e questo.


Aggiornamento del 3/7/2012:
Come al solito le FEMEN che hanno partecipato all azione hanno passato la notte in cella, illegalmente detenute, questo è il loro articolo tradotto.

FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest