Google+

venerdì 18 gennaio 2013

Vaccino trivalente e autismo: COMILVA contro Medbunker

Il dott Di Grazia del blog Medbunker, lo scorso 18 settembre ha pubblicato su ilfattoquotidiano.it un articolo sulla correlazione tra i vaccini e l autismo, scrivendo della vicenda Wakefield. Articolo con un finale denigratorio nei confronti di persone che diffondono informazioni sui vaccini a lui sgradite e nei confronti di associazioni di genitori contrari ai vaccini come ad esempio il COMILVA, che ovviamente non l hanno presa bene...
Ovviamente il dottore non nomina nessuno di questi, con lo stile che ricorda quella frase messa in musica...."la calunnia è un venticello"....accusa in modo pesante ma senza nominare, così allarga l accusa a molti ed evita le grane legali.

Nel finale scrive questo:

"Nonostante questa brutta storia, in tutto il mondo esistono diverse persone che continuano a diffondere ad arte e plagiando numerosi genitori questi allarmi ingiustificati: per loro, nonostante tutto, la leggenda è realtà con conseguente offerta di cure inventate, team di avvocati per richieste di risarcimento ed associazioni di sostegno, kit completo, tutto in vendita sulla pelle dei bambini. La stanchezza e lo scoraggiamento di molte famiglie sono il primo motivo che le fa cadere in queste trappole e senza nessuno scrupolo si continua a spargere terrore e disinformazione, spesso in nome del denaro. Vile ma capace di tutto."

Conosco da molto tempo Medbunker e le infinite (letteralmente infinite) vomitate contro la medicina omeopatica o qualsiasi altra medicina "alternativa" alla SUA scienza, per cui non mi stupisco più di tanto se, leggendo l articolo del COMILVA che risponde a queste accuse, trovo una realtà ben diversa da come la vuole presentare Di Grazia. Lascio al lettore il piacere di farsi una propria idea su questo importante argomento.