Google+

giovedì 26 dicembre 2013

Il dio delle FEMEN appare a Colonia!



Ieri, durante la messa di Natale nel duomo di Colonia, è apparso il dio delle mie adorate +FEMEN. La bella tedesca Josephine del gruppo tedesco delle FEMEN, ha rappresentato per la prima volta in modo semplice e diretto, il dio in cui credono, il dio in cui crede una FEMEN, ovvero.....se stessa!

IO SONO DIO

Questa scritta, a caratteri cubitali, era sul corpo di Josephine, come si vede bene dalle foto. Al centro dell attenzione di tutti i presenti convenuti per la messa di Natale in una delle cattedrali più note al mondo c era lei con quella semplice e ben visibile scritta....IO SONO DIO!

Mirabile e memorabile rappresentazione quella di ieri delle FEMEN a Colonia! Fatta per protestare contro il diritto all aborto delle donne da parte della chiesa cattolica, ma anche per ribadire la radicale contrarietà delle FEMEN alle religioni monoteiste perchè il messaggio di josephine NON era....JOSEPHINE é DIO....non era il messaggio di chi si vuole sostituirsi al divino come banalmente potrebbe fare un esaltato o un malato di mente, ma....

LA DONNA (LA PERSONA) é DIO!

Questo è il significato di quella semplice frase sul corpo di quella bella tedesca! Credere a quella frase....IO SONO DIO, equivale a credere che ogni donna, oppure...ogni persona, è dio e quindi come tale è sacra e inviolabile!
Cosa ci può essere di meglio di questa rappresentazione per respingere con forza e decisione gli antiabortisti della chiesa cattolica o di altre chiese!?
Come si può intromettersi in ciò che è inviolabile!? Come si può obbligare una donna o anche un uomo, a seguire una legge indipendentemente dal proprio giudizio!?
Non si potrebbe, ma credo che questo tipo di intromissione sia lo "sport" più diffuso da sempre nell umanità, il moralismo! O meglio...il decidere al di sopra di tutti, cosa è giusto e cosa è sbagliato, quando si ha il potere di stabilire delle regole.

E quindi....brava Josephine e bravissime le FEMEN che hanno organizzato questa rappresentazione sacra, ma...io continuo ad essere critico con loro per la mancanza di un loro servizio di informazione riservato, senza il quale, a mio parere NON possono combattere ad armi pari la guerra che dicono di voler combattere!
Josephine è stata arrestata e ora rischia fino a tre anni di reclusione per aver interrotto quella messa, questo ora succede. Ora mi chiedo....se queste benedette ragazze avessero delle informazioni riservate simili a quelle di uno stato o di una multinazionale, a loro disposizione grazie ai servizi segreti che dirigono....Josephine sarebbe lo stesso in carcere!? Un organizzazzione che sa chi pratica l aborto illegale, lascia un proprio membro in galera!? Chi sa chi sono quelli che guadagnano e guadagneranno ipocritamente da una legge antiaborto, lascia un proprio membro in galera!?

I nomi, i cognomi....e le prove, questo manca alle FEMEN! Non hanno sufficenti informazioni da accusare nessuno di fronte all opinione pubblica e alla legge, ecco perchè questa azione, come quella della FEMEN francese Eloise pochi giorni prima, è destinata a lasciare intatto il potere che loro combattono.
Scuotono le coscienze, questo è vero, ma i loro colpi sono solo dei graffi se non sono suffragati da accuse precise e quindi subiscono la legge invece di servirsi di questa per incriminare i veri criminali e scoprire i loro interessi!
La necessità di avere un reparto di informazione riservato è quella di ogni esercito, io non sto inventando nulla, mi aspetto di vedere questo nel futuro delle FEMEN, non altre galere da scontare!


Per leggere il loro articolo tradotto in italiano, andate qui, per quello di Eloise qui. Sotto ci sono i video e alcune foto di queste due azioni.










Eloise nella chiesa della Madeleine a Parigi

FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest