Google+

mercoledì 5 febbraio 2014

I francesi si incazzano e Inna Shevchenko se la gode!

Sta per aprirsi una bella caccia alle strege in Francia, dico bella perchè non è fatta con i forconi e una violenza bestiale, ma è fatta di tante parole, rumore e cartelli esposti in piazza come fanno gli scioperanti di turno. A questo non manca un appello al presidente della repubblica per eliminare dalle spedizioni postali francesi l immagine della leader delle +FEMEN in Francia, Inna Shevchenko!
Questa cacciata intellettualmente incazzatissima la stanno organizzando i francesi dell estrema destra e i fanatici religiosi cattolici contro le FEMEN, come è ovvio perchè l obiettivo preferito delle FEMEN è proprio l estremismo di destra e il bigottismo religioso di qualunque religione.
Se volete partecipare a questo festival del "fascio", potete recarvi a Parigi seguendo le indicazioni di questo link. Nello stesso link si trova anche una lista di tutti i "pezzi grossi" che parteciperanno al festival.
Per leggere l accorato appello, tradotto in italiano, al presidente francese di Julie Graziani (la vedete nel video sotto), andate qui.



Sotto si vede la mia adorata Inna in splendida forma (mi piacerebbe vederla con i capelli neri naturali) accanto a un immagine sull asfalto, un immagine contro la sua immagine che appare sui francobolli francesi....BOYCOTT!!! :o!
Una massa di idioti....basta osservare il suo sorriso grintoso per capire la grande soddisfazione da parte sua in questo momento! Inna è una combattente e una donna di immagine, una "prima donna" non è un tipo qualsiasi! Lei gode quando tutti la nominano e l attaccano perchè si trova perfettamente nella sua "parte"! Quegli idioti hanno scelto il modo migliore per fargli un piacere immenso, ora il riconoscimento della sua identità personale è totale, non solo ha i documenti di identità della repubblica francese come tutti i francesi nati in Francia ma sta avendo un riconoscimento nazionale e internazionale della sua immagine che sarà eterno nella cultura, perchè non c è niente di meglio di un ottimo "nemico" per essere "qualcuno", per essere riconosciuti socialmente in modo chiaro come un generale o un capo di stato, con il vantaggio che i ribelli non hanno molti obblighi militari, politici e fiscali ;)

Inna Shevcenko

Noto che nella lista dei partecipanti a questa protesta anti FEMEN ci sono degli scrittori, questi:
Anne Brassie
Padre Guy Pagès
Alain Sanders

Ho cercato di scoprire cosa facessero, ho trovato il blog di Annie Brassie e questo video di Padre Guy Pagès.



FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest