Google+

venerdì 20 marzo 2015

La CEASE theraphy del dott Viganò

Dopo aver bastonato il solito denigratore nell ultimo articolo, per la "par condicio", mi sento di dover esprime un parere negativo anche per certi medici omeopati che interpretamo Hahnemann in modo disinvolto come ad esempio il dott Viganò del video sotto, che in un convegno AsSIS di omeopati e pazienti  (si nota anche il dott Gava, noto omeopata unicista) parla di una terapia chiamata CEASE theraphy che secondo questo dottore integra l omeopatia unicista con l isoterapia e di contorno, anche con degli integratori.
Con il termine "disinvolto", mi riferisco all isoterapia, che Hahnemann ha escluso nel suo Organon dalla sua cura "dei simili".
Mi stupisce il fatto che il dott Viganò non dica nulla riguardo a questo, non spieghi il perchè è necessario fare questa integrazione al posto della sola e unica cura con il simile come insegna Hahnemann e non spieghi come si integra l omeopatia unicista durante la cura con l isoterapia. A sentire questo medico sembrerebbe che la CEASE therapy sia LA cura per antonomasia delle persone danneggiate da vaccino o da altri fattori intossicanti e sembra che il suo interesse, in quel momento, fosse diretto a tranquillizzare e a istruire i pazienti dagli aggravamenti che possono accadere spesso con questa cura. Oltretutto dice con chiarezza che la terapia dà un miglioramento dalle intossicazioni di cui parla (comprese quelle provenienti dalla madre), ma NON dà una guarigione!
Quindi, non è difficile pensare che una cura che già in partenza esclude la guarigione e non segue le linee guida dell omeopatia classica unicista, conviene poco già come premessa e rischia di essere un modo di fare sbagliato oltre che assai doloroso!
Perchè non fare inizialmente la classica cura unicista ben fatta e aggiungere altro nel caso si constati l inefficenza di questa in questi casi!? Lui lo fa nel suo studio!? In questa sua spiegazione di fronte a una sala di genitori, non sembrerebbe proprio!