Google+

lunedì 20 dicembre 2010

L appasserato

L appasserato è colui che si adagia sulla passera in modo permanente e difficilmente removibile, stabilendo un contratto sociale cioè un unione religiosa, civile o anche una semplice convivenza, principalmente per esigenze erotiche.
L appasserato come anche il capitalista, con l appasseramento, altrimenti detto matrimonio, concubinaggio, convivenza... si assicura un beneficio materiale stabile nel tempo di cui usufruisce oltre che una propietà personale paragonabile ad esempio a una propietà terriera, un automobile, una moto.....
Si assicura questo bene prima di ogni altra "cosa" affettuosa, perchè lui ragiona e sente "bestialmente", quindi per l appasserato tutto andrebbe bene se la sua compagna fosse un soprammobile o una cagna, purtroppo le persone di sesso femminile che coabitano con l appasserato di solito hanno anche una loro vita, non sono degli oggetti o delle bestie, ragion per cui deve anche apparire credibile come compagno, lui ha l esigenza di essere prima di tutto uno specialista nel far credere cose come....una grande stima, un affetto passionale e sincero...etc etc...detto in una sola parola mielensa, "l ammmore" (quello napoletano con tre M), questo deve assolutamente e a volte disperatamente, inventarsi.
L appasserato però non si limita a far credere il vero innamoramento alla sua lei, prima ancora di sbragarsi in ileluttabili dichiarazioni amorose, deve credere lui stesso alle balle che racconta per apparire sincero e candido come la neve in pieno inverno.
Questa è la chiave di volta che tiene insieme l appasserato, l autoinganno, l illudersi e illudere continuamente e se non va bene con una prosegue con un altra e con la successiva, fin chè trova la femmina che desidera e li si sofferma, si appassera....un Don Giovanni tanto inarrestabile quanto inconsapevole, una vita per la passera!

L appasserato tiene regolarmente a mente quanto segue:

1-Prima ancora di essere "utilizzatore finale" di questo bene, cioè la passera, devo assolutamente apparire come innamorato in qualsiasi modo per essere credibile come tale, magari solo in un modo approssimativo o mediocre e se non basta, inventarmi poeta, artista, avventuriero....(chissà quanti intellettuali non sono altro che appasserati ben mascherati che per l esigenza di fottere, riempiono noiosi salotti letterari, mostre d arte moderna astratta, convegni a cui bisogna assolutamente partecipare...).

2-Altro dovere essenziale mio come del capitalista nel rendermi appetibile è il denaro, la massa di denaro accumulata deve prima di tutto essere effettiva, non falsa (a differenza delle invenzioni amorose sopra indicate) poi ovviamente devo mettere in evidenza questa mia ricchezza tramite oggetti di utilità comune a tutti e ben visibili come case, automobili, gioielli, vestiti...altrimenti sarebbe come non averla, per raggiungere i miei fini.

3-Nego e negherò sempre di avere scritto il punto 1 e 2 a me stesso e a chiunque me lo chieda, amo sinceramente ed eternamente la mia attuale compagna con tutto il cuore :)

Foto da qui