Google+

martedì 19 luglio 2011

Un caso di narcolessia causata dal vaccino H1N1

Questa è una delle testimonianze sui danni da vaccino dell influenza cosiddetta "suina", cioè del vaccino chiamato H1N1, una grande balla medica a cui hanno creduto in milioni di persone.
A distanza di tempo, gli stessi medici che inizialmente convincevano i loro pazienti a farsi vaccinare, hanno ritrattato la pericolosità di quella influenza, oggi la "suina" è rimasta qualcosa di cui i pezzi grossi della medicina e dell informazione non parlano, un bel silenzio dorato è sceso come per magia sulla scienza amica delle bestie del capitale e sui profitti di chi ha prodotto questo vaccino...però i danni e i danneggiati rimangono, chi ce li ha, come la povera Sigrud, se li tiene e il prezzo di questa disabilità e sofferenza non lo paga solo lei e i suoi genitori, ma anche la stessa società che l ha fatta vaccinare.

Se volete approfondire questa parte sintetica, che ho preso da Informasalus, cliccate i link che vedete sotto.
Amplify’d from www.informasalus.it
vaccinazioni
In alcuni Paesi europei i medici danno l'allarme: in Irlanda, Norvegia e Svezia cresce il numero di casi di narcolessia infantile. Si tratta di una malattia del sistema nervoso, che si manifesta con attacchi improvvisi di sonno e sonnolenza. Sono decine i bambini che si sono ammalati; bambini che due anni fa, quando si temeva un’epidemia molto estesa, erano stati vaccinati contro l'influenza suina. Ma i potenziali effetti collaterali di quel vaccino, trovato in un batter d’occhio, non erano stati testati.

La vita di Sigrud Bergsud, 8 anni, è cambiata proprio nel momento in cui  gli hanno iniettato la dose di vaccino per la cosiddetta "influenza suina". Da allora è vittima di attacchi improvvisi e incontrollabili di sonno, anche durante il giorno. Sigrud è solo uno dei 19 bambini norvegesi ai quali è stata diagnosticata una rara malattia del sistema nervoso, la narcolessia.

"Prima dormivo di sopra, adesso dormo qui, su questo lettino. Devo sempre avere vicino mamma e papà, nel caso venga assalito dagli incubi" racconta. Oltre agli incubi notturni, Sigrud soffre di allucinazioni e attacchi di catalessi, con perdita di tono muscolare, specialmente quando ride.
"A scuola ho difficoltà a seguire. Mi addormento così spesso che apposta per me hanno portato in classe una poltrona imbottita", ci dice tutto triste.

I genitori di Sigrud oggi hanno la sensazione di essere stati tratti in inganno dai funzionari del ministero della salute.
"Raccomandavano fortemente il vaccino. I medici dicevano che era inoffensivo, senza effetti collaterali e che era stato testato con grande accuratezza. Per questo abbiamo dato il nostro consenso. Oggi posso dire di aver perso ogni fiducia in loro" ci spiega Monika Bergsud, la mamma del bambino.
Read more at www.informasalus.it