Google+

giovedì 13 ottobre 2011

Il buono di Apple

Si dice che Steve Jobs sia stata una "persona poco raccomandabile" (per non dire di peggio) e/o una brava persona nei comportamenti con le persone che lo hanno conosciuto, una specie di dualismo preferisce definirlo il suo biografo Walter Isaacson che fra poco tempo uscirà in Italia con il suo "Steve Jobs" per Mondadori.
Io preferisco prendere il buono e dimenticare il non buono, voglio dimostrare quanto poco c è di buono rispetto alla mitizzazione che si sta costruendo ora, per fare questo mi basta vedere il catalogo on line dell Apple store, lo guardo e mi chiedo....cosa avrà mai di così assolutamente unico? (Jobs dava un enorme importanza all unicità degli oggetti che produceva) e ho trovato quello che tutti possono constatare facendosi delle semplici domande, tipo:
1- i Mac Book Pro, sono proprio così unici da doverli per forza prenderli, non solo per il loro design ma anche per il loro OS X e tutto il resto?
2-è proprio unico il Mac mini? come mai nel mini e nei portatili non esiste una USB3 da usare con i nuovi dischi esterni?
3-il tanto venerato iPad è attualmente il meglio tra le "tavolette" in commercio, ma come si fa a pensare che rimarrà sempre "unico" quando le sue funzioni sono ricopiate e migliorate ogni giorno dai suoi concorrenti ? comprereste un iPad sapendo di non poter vedere molti dei filmati in Flash?
4-i vari iPod in formato ridotto sono unici rispetto ai loro concorrenti come Sony?

Ecco, basta ragionare molto semplicemente in questo modo per riconoscere i prodotti Apple che sul mercato si possono definire veramente "unici", cioè l iPhone per il suo design e alcune caratteristiche, il suo simile iPod touch perchè quasi nessuno riesce ad imitare e l iMac che nonostante i tanti anni di longevità e cambiamenti, non è mai stato imitato degnamente da nessuno.
Consiglio di tenere ben presente questi pochi prodotti Apple lasciando perdere la mitizzazione dell "oggetto Apple" e di confrontare questi e gli altri prodotti Apple con i tanti prodotti simili dei concorrenti che in molti casi sono anche migliori e più completi tecnicamente.