Google+

martedì 20 marzo 2012

La moda FEMEN delle tute rosa

Esiste un francese che odio più di Platinì quando segnava contro la mia squadra di calcio, l ho scoperto oggi dall articolo delle FEMEN dedicato alle loro nuove tute rosa, è il signor Pascal Servi, lui di mestiere produce delle tute che vengono usate in aviazione e ha avuto la sventurata idea di fare delle tute rosa con il logo delle FEMEN per vestire :( queste benedette ragazze che si spogliano tanto amorevolmente con abnegazione e spirito di sacrificio nelle loro manifestazioni. Ecco perchè lo odio, è chiaro, lui copre tanto ben di dio e quindi dovrebbe andare all inferno come massimo peccatore, ma riconosco che questo Pascal oltre ad essere una persona generosa, ha fatto anche un operazione di moda . Secondo il mio parere, Sasha, che vedete sotto, vestita in questo modo è come una di quelle modelle nelle migliori sfilate dei migliori stilisti di moda perchè l eccentricità di una tuta da lavoro e questo logo, creano un "icona" cioè un immagine memorabile come succede nelle sfilate di alta moda.
Si dice spesso che le donne non si vestono con gli abiti dell alta moda, non vanno in giro per strada ogni giorno con abiti di quel genere, si certo è vero, ma gli stilisti non sono stupidi, loro nell alta moda oltre a far volare la fantasia, facendo abiti eccentrici, fuori dal comune... di proposito cercano di creare delle "icone" da mitizzare da adorare, perchè avere un immagine di questo genere rende riconoscibile e memorabile la loro firma.
Sasha in queste foto non è più "una FEMEN vestita"....è "la FEMEN vestita", cioè lei ora è riconoscibile e memorizzabile in mezzo a tante donne vestite.
Il diabolico Pascal grazie al logo delle FEMEN, volontariamente o meno, è riuscito a dare alle FEMEN lo stesso status simbol quando queste sono nude dalla cintola in su, ora sono sono riconoscibili e memorabili anche da vestite.
Però le "icone" hanno un lato negativo, quello di essere necessariamente uniche.
Esattamente come succede nell alta moda, difficilmente una donna tra tante andrebbe vestita così perchè sarebbe identificata come una copiona, una conformista, una senza gusto propio, un oca...
Mi aspetto di vedere altre FEMEN iscritte al movimento in tutto il mondo, vestite così nelle manifestazioni di protesta, ma non donne al di fuori da questo giro di donne.
Ora le FEMEN "timide" hanno il loro abito in cui identificarsi, non ci sono più scuse per le ragazze che  non vogliono manifestare in nome delle FEMEN! (ad esempio le italiane)
Diabolico francese!!!....quanto ti odio! :((



Alexsandra Shevchenko (Sasha)

FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest