Google+

domenica 23 dicembre 2012

Il quarto potere cancella le FEMEN

Il "quarto potere", cioè la stampa, i giornali, la televisione, la grande informazione conosciuta da tutti....vuole tanto bene alle +FEMEN quando queste non sono troppo scomode o quando sono utili per colorare l informazione di donne semi nude (molto utili alla pubblicità), ma quando le FEMEN possono produrre un reale disturbo ai proprietari della grande informazione e ai loro amici...ecco che questi le fanno sparire dai loro giornali e dalle loro televisioni.
Questo che sto scrivendo lo si può vedere in modo clamoroso dalla recente protesta che le FEMEN hanno fatto con l egiziana Eliaa Elmahdy a Stoccolma, basta andare a curiosare nei giornali in rete ed ecco che cosa si trova nei loro motori di ricerca interni inserendo la parola "femen" per cercare di trovare un articolo di questa importante protesta:

1-repubblica.it alcune foto con una spiegazione sintetica (la passera va sempre bene a repubblica.it)
2-corriere.it niente
3-lefigaro.fr niente
4-thetimes.co.uk niente
5-elpais.com niente
6-nytimes.com niente
7-derwesten.de niente
8-bild.de una foto con un breve articolo confuso con altro argomento
9-novayagazeta.ru niente

E possibile che questi importantissimi giornali abbiano altro da scrivere ma perchè quasi tutti non hanno alzato un dito!? Le FEMEN con quella azione hanno cercato di influenzare l elettorato egiziano in un momento estremamente delicato e lo hanno fatto con una ragazza molto nota nel mondo arabo per la sua nudità nel suo blog e le minacce di morte che ha avuto, non hanno fatto un attacco di poco conto, eppure a questi giornali non interessa farci un articolo che spieghi bene le ragioni di queste ragazze!

Le FEMEN usano il loro corpo come un arma, ma come può essere efficace questa arma se il "quarto potere" le ignora spesso o le fa sparire in momenti particolari come questo.
Bisogna anche dire che i servizi segreti manipolano abitualmente l informazione, quindi le FEMEN subiscono vari livelli di censura.

1-censura dai proprietari dell informazione
2-autocensura dei giornalisti orientati politicamente o religiosamente
3-censura suggerita o imposta ai giornali dai servizi segreti come ad esempio quei servizi segreti che hanno fomentato e alimentato le rivolte nel nord africa.

Detto questo, io penso che le FEMEN siano in questo momento dei soldati senza un vero campo di battaglia perchè se loro si espongono ma pochi le riprendono o ne parlano in modo breve, diventa per loro molto difficile raggiungere un obiettivo.
Cosa può fare un soldato in mezzo a una pozzanghera!?

Le FEMEN dovrebbero secondo me avere il supporto di un giornale femminile quotidiano della stessa importanza dei grandi giornali del mondo, ma questo non esiste, questo è il punto! In edicola non ci sono fonti di informazione femminili di quella importanza nel fare opinione fra la gente, non esistono giornali femminili che possono offrire qualcosa di simile, c è Vogue, Elle....che sono periodici e specializzati...c è qualche settimanale che nel suo piccolo fa quello che può...
Ci sono molte donne giornaliste in tutti i giornali ma ripeto...non ci sono (almeno in Italia) quotidiani spiccatamente femminili che si occupino delle enormi questioni femminili come ad esempio l infibulazione di milioni di donne nel mondo o la criminale indifferenza di moltissimi ginecologi italiani di fronte alle donne che abortiscono anche per gravi motivi di salute.
Faccio un esempio, esisterebbe in Italia il fenomeno dei ginecologi obiettori di coscienza se esistesse una fonte quotidiana che ne parlasse quotidianamente descrivendo ogni disagio subito in ogni parte del paese!??
Sono sicuro che su Elle troverò prima o poi un articolo che parla di quello ma quante volte capiterà ad Elle o ad Anna di ritornare su quella questione o di farci addirittura un indagine!?? Lo stesso vale per i grandi settimanali Espresso e Panorama con la differenza che loro hanno i mezzi per fare le indagini, ma non mi risulta che nulla sia cambiato nei ginecologi per una rara inchiesta giornalistica. Cosa può cambiare una sola inchiesta in un anno!? Forse tanto....ma non è detto che succeda!

Ecco cosa dovrebbero cercare di fare le FEMEN o chi gli sta vicino, un giornale quotidiano di questo genere, allora si che riuscirebbero a lottare in modo sinergico con la "loro" informazione...non con quel poco che il "quarto potere" maschile le elemosina ora!

A proposito di quello che NON viene fatto alle donne in caso di aborto o di contraccezione , ho trovato questo video, fatto molto bene, del collettivo femminista vengoprima.



FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest