Google+

domenica 17 ottobre 2010

Antinfiammatori & Co del vostro dentista allopata

La maggioranza dei dentisti e ortodonzisti in Italia sono allopati, ovvero hanno avuto una formazione esclusivamente della cosiddetta "medicina ufficiale" o accademica, quindi un italiano che si cura abitualmente presso un medico omeopata, unicista o pluralista, laureato in medicina e chirurgia (diffidate sempre di omeopati non laureati) incontra facilmente un dentista allopata e magari non conosce o non ha modo di recarsi da un dentista che abbia studiato l omeopatia, allora sorge il problema dei farmaci che questo dentista potrebbe darvi....
Si suppone che chi si cura da un Omeopata non gradisca antinfiammatori antibiotici e quant altro, allora come fare?
Suggerisco una semplice bugia da somministrare al vostro caro dentista allopata, con molta attenzione e con il sorriso sui denti, una bugia perfetta per eliminare l ipocrisia di questi che in gran parte se ne fregano bellamente della libertà di cura e quindi del diritto di scelta del paziente, in particolare quando questa libertà tocca i loro interessi e i loro pregiudizi, tanti di questi considerano i loro colleghi omeopati degli imbroglioni e voi stessi degli allocchi (se mai vi foste azzardati a dire che il vostro medico di base è un omeopata) oppure ignorano gli omeopati e voi che ci andate, come si ignorano le formiche che si stanno calpestando....

Basta un semplice "si"....lui vi chiederà "ha preso l antibiotico che le avevo dato per almeno una settimana?"....e voi direte "si".

ATTENZIONE: se non avete un omeopata di cui vi fidate, che abbia già dato prova di essere in grado di fare bene il suo mestiere e che abbia provveduto a darvi il rimedio adatto al caso, come ad esempio una gengiva infiammata prima dell estrazione di un dente del giudizio....bè in questo caso vi conviene prenderlo quell antinfiammatorio o antibiotico, altrimenti la figura dell allocco la farete sul serio dopo aver detto quel "si".
Non vorrete sfigurare di fronte a una dentista cosi graziosa!?