Google+

domenica 1 luglio 2012

Le femministe russe Pussy Riot si avvicinano alla scarcerazione

Il gruppo di femministe punk russe Pussy Riot sta iniziando a risolvere i propri problemi giudiziari grazie a una sottoscrizione di 28000 firme in sostegno alla loro scarcerazione, firme avute grazie al sostegno di 200 personalità della cultura russa. Avevo già riportato qui la loro vicenda della protesta a Mosca in seguito alla quale sono state incarcerate ingiustamente a tempo indeterminato per vari mesi, ora leggendo il loro blog mi sembra di capire che le autorità russe abbiano deciso di rivedere l investigazione e il loro giudizio nei prossimi giorni.
Evidentemente la faccenda cominciava a fare troppo rumore anche per quei preti che hanno contribuito alla loro detenzione. Si può essere così idioti e crudeli a tenere in galera per mesi una bella mammina come quella che vedete sotto!?


Questo è il loro articolo originale.